Si fanno mute le trombe di Gabrielli

75,00

Dimensione: 29 x 42 cm

Tecnica: 3 serigrafie a 2/3 colori, 1 poesia stampata a caratteri mobili / cartella d’arte

Carta: Fabriano Rosaspina 280 gr

Pubblicazione: 2019

Tiratura: 55

Dopo il “disastro” dell’acqua granda ci siamo ritrovati a chiederci cos’era successo e ce lo chiedevamo pur avendo la cosa davanti agli occhi, perché era troppo enorme per noi quella forza distruttrice che si faceva fatica a comprendere. Ci aveva colpiti nel più intimo dei sentimenti e delle emozioni. A fatica distinguevamo il confine tra possibile e impossibile. Abbiamo deciso di arrenderci. Era tutto vero. Solo che adesso lo sguardo non riusciva a sporgersi avanti. Solo con le mani tastavamo questa storia di mostri tecnologici e inganni come solo i ciechi sanno fare. Da qui l’idea di questa cartella “Si fanno mute le trombe di Gabrielli” per non dimenticare.

Tre artista venete Vanessa Milan, Costanza Gianquinto e Michela Zalunardo e un poeta Francesco Giusti, assieme per esprimere in immagini e parole la paura e tuttavia la determinatezza a non lasciarsi vincere dalla tristezza e dal dolore di vedere la città così ferita. Assieme per reagire con la loro arte a quello che non si è fin qui saputo o voluto fare per Venezia, città che ci ha amato di un amor che non siamo stati capaci di corrispondere.

Serigrafie e poesia non sono rilegate tra loro.

Quest’opera è stata realizzata a Venezia presso il laboratorio DoppioFondo.

La matrice e la stampa sono realizzate a mano, numerate e firmate dall’autore.

 

 

Qty

5 disponibili